I vostri comportamenti

 

Si era deciso di eliminare questo post in forma distensiva, ma invece riscontrando la vostra latente forma polemica, che non si capisce tutt’ora da dove sia nata soprattutto a distanza di almeno un biennio, viene posto nuovamente in luce. 

La vita reale è fatta di contatti diretti, relazioni reciproche e senza alcun dubbio di interessi che vengono riconosciuti, atti anche ad incentivare ulteriormente dialoghi e dialettiche. Tutto nasce da queste situazioni e non da altro. Penso che i vari personaggi abbiano ricevuto questo nella loro vita attuale e non certo supposizioni e problematiche create per magari ostacolare e bloccare. Anche il cuore, che spesso citate a sproposito, vive e si alimenta da queste situazioni e non da gabbie create ad hoc solo per alcune persone.

Inserire contenuti, come milioni di persone nel mondo, non vuol dire criticare o segnalare mancanze di coloro i quali sono presenti, tra negatività e positività, nel loro etere. Anzi, si potrebbe rischiare di essere copiati e fonte d’ispirazione gratuita, come ben notato in questi ultimi anni dagli stessi media d’informazione e non.

Invece, come è già successo nella vita umana, potrebbe e dovrebbe creare un nuovo, vero e diretto dialogo. Alla fine è chiaro, invece, che si sviluppa solo per alcune/i dove probabilmente sussiste un interesse.

D’altronde, è sempre facile avere e disporre di una struttura già precostituita che osanna, rispetto a costruire e ricostruire ogni volta determinando fastidi e invidie.

Al posto di creare un contatto diretto, viene da chiedersi dove sussiste il problema? Siete ancora li a guardare i contenuti del sottoscritto per poi replicarli nelle vostre rubriche.

La visibilità che ricevete deriva dal marchio per cui lavorate e non certo per voi stessi che vi presentate.

Io ho proposto e spero ancora di proporre quanto fatto grazie a me stesso, senza aver ricevuto aiuti esterni. Anzi mi pare di aver subito solo problematiche determinate sempre dietro le spalle, a partire da dove vivo per arrivare fino a voi lassù.

Inoltre, non sono di certo sul divano, o vengo dal mondo cosmico tanto per entrare nella vostra comicità.

Siete tra l’altro all’interno di organizzazioni nazionali e continuate a rompere le scatole. Nessun dialogo e contatto diretto, ma solo e sempre pronti a creare ulteriori problemi dietro.

Per esempio, sempre senza un contatto diretto, sento ancora parlare di influencer (ma di cosa? ma dove?), di aver indicato che il covid/corona virus era pandemico prima dell’OMS/WHO (e allora? In tv è passata di quella gente che ha fatto solo confusione. Almeno io ho scritto una situazione esatta e non sono mai stato invitato), di aver creato – divulgato gratuitamente notizie veritiere sulla situazione italiana e mondiale (è un problema questo? ), di aver inserito contenuti che poi sono stati ripresi e copiati da terzi (il gioco della condivisione e di chi si ritiene superiore, lavorando per un marchio e prendendo spunto dagli altri), d’inserire le vittorie come mezzo di dating, di cercare ulteriormente dating quando nessuno da feedback (magari qualcuna avesse creato il presupposto per un dialogo), di far vincere gli atleti (effettivamente … gratuitamente per tutti voi), che devo guardare la tv e seguire tutti i profili del mondo per dare positività agli altri (può essere, a questo punto, ma non sono una divinità) … però, adesso, il sottoscritto non riesce a fare più nulla … grazie a tutto questo e a quasi tutti voi che avete seguito un filone senza mai parlarmi. Probabilmente qualche consulente che si è presentato e che collabora nelle reti nazionali, dalla sua scarsa qualità, ha diffuso ulteriori ambiti, sempre senza creare un contatto diretto.

In aggiunta, non ho capito come mai il mondo dell’arte si sia inserito creando ulteriori criticità partendo dalle televendite, da qualche gallerista, fino a qualche artista che dopo essermi fatto in quattro per tutti loro in eventi e collaborazioni, senza contattarmi, hanno ulteriormente minato l’ambiente già precario di natura. Tra questi, ci sono personaggi magari che non ho mai avuto modo di conoscere personalmente.

Tra l’altro la gente in giro, in Italia, dice solo: ovviamente, chiaramente, eccomi, eccoci, eccoli, eccolo qua, eccoli la … Che io sappia, parlando, ci sono periodi che si può usare di più una parola, anche al sottoscritto succede, ma di certo non è un’ossessione nazionale.

Deduco che, probabilmente in questa fase, siate molto felici e contenti di tutto questo, ma non penso stiate molto meglio di me adesso. 

… con questo aggiornamento finale, altrimenti poi vi arroccate sulle vostre volatili e labili posizioni … ridefinito per l’ultima volta questo post, vi lascio con un saggio sportivo che non avrà mai scadenza e con la chiusura ormai datata dell’account Twitter (gli altri rimangono attivi), dato che vi ha creato turbamenti, fastidi … facendo partire, alimentare e innestare ulteriori conflittualità nel territorio in cui vivo … fino a catena … a non so dove …

Tra l’altro, dimenticavo, non vi sto nemmeno seguendo (ripeto … non vi sto nemmeno seguendo) sebbene vogliate essere presenti dappertutto dal streaming, ai socials, ai canali video, ai siti web, agli abbonamenti … lungo le vostre trasmissioni, rubriche o altro … televisive e non.

 

 

—— ——

 

Account Twitter di Alain chiuso
Account Twitter di Alain chiuso